Plastiche e bioplastiche: itinerario verso un uso responsabile e sostenibile - laboratorio alla V^ edizione del Rome Video Game Lab

Share the SCITEC News

Image

Plastiche e bioplastiche: itinerario verso un uso responsabile e sostenibile - laboratorio alla V^ edizione del Rome Video Game Lab

3 al 6 Novembre
Studi di Cinecittà Roma

Il Consiglio Nazionale delle ricerche con la sede genovese dell’Istituto di Scienze e Tecnologie Chimiche ‘Giulio Natta’ partecipa al Rome Video Game Lab a Roma negli Studi di Cinecittà dal 3 al 6 novembre. Nella V^ edizione, dal tema “Naturale & MetaNaturale”, il CNR-SCITEC propone un laboratorio intitolato ‘Plastiche e bioplastiche: itinerario verso un uso responsabile e sostenibile’ nell’ambito delle attività di disseminazione previste in progetti educational svolte dalla rete CNR de Il Linguaggio della Ricerca sviluppati in progetti nazionali ed internazionali, come il progetto @CNR finanziato dal Consiglio Nazionale delle Ricerche: “CHANGE THE GAME: giocare per prepararsi alle sfide di una società sostenibile (CHANGE GAME) e RM@Schools, progetto finanziato dall'EIT - Istituto europeo per l'innovazione e la tecnologia. L’obiettivo di questo laboratorio è quello di introdurre i ragazzi e le ragazze – attraverso il gioco - al complesso mondo della plastica e delle nuove plastiche biodegradabili, favorendo un utilizzo responsabile e sostenibile, uno dei temi del Green Deal Europeo – Agenda ONU 2030 nonché proprie del PNRR.

L’attività avrà diverse fasi: una breve lezione interattiva sui temi trattati, Il gioco “La ruota della plastica” mediante il quale i ragazzi e le ragazze imparano, divertendosi, il corretto riuso e riciclo degli oggetti di uso quotidiano in base al materiale di cui sono fatti e una piccola verifica degli obiettivi educativi attraverso l’utilizzo di una piattaforma per quiz per massimizzare il coinvolgimento dei partecipanti.

ABSTRACT: In questi ultimi anni è aumentata la sensibilità verso la tutela dell’ambiente, e la plastica è diventata protagonista, suo malgrado! Ma conosciamo davvero questa classe di materiali di cui ormai non possiamo fare più a meno e che ci viene dipinta così pericolosa per l’ambiente? E cosa sono le cosiddette plastiche biodegradabili? La ricerca scientifica svolta dal Cnr è coinvolta in prima linea nello sviluppo di nuovi materiali plastici in grado di preservare la qualità ambientale della terra e del mare. Giocando con la “ruota della plastica, i ragazzi e le ragazze delle scuole elementari e delle secondarie di I grado effettueranno un viaggio nel mondo delle plastiche tradizionali e delle nuove plastiche biodegradabili, approfondendo concetti quali biodegradabilità/compostabilità. Scopriranno così che una bioplastica può essere biodegradabile se deriva da materiali organici come ad esempio il frumento, l’amido di mais, la farina oppure dalla barbabietola e che se correttamente smaltita dopo l'uso, costituisce parte del compost creato dagli impianti di compostaggio industriale: concime fertilizzante che può essere impiegato in agricoltura.

Fascia d’età: scuole primarie (classe 4-5°), secondarie di primo grado/10-13 anni e secondarie di II grado (classi 1° e 2°) Durata: 1h circa

Link: https://romevideogamelab.it/it/programma?view=article&id=95&catid=11

#biodegradabilità/compostabilità, #chimica, #scienza dei materiali, #plastica  #scienza e tecnologia dei materiali polimerici, #STEM, #sostenibilità

Image

Stampa  
We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.